Mercoledi 18 ottobre 2017 07:34

Inseguimento alla Riviera di Chiaia, vittima contro ladro: interviene la polizia
Un algerino di 35 anni è stato arrestato dopo aver tentato di rubare il telefono cellulare ad un giovane che stava facendo il bagno alla rotonda Diaz

10 agosto 2017



NAPOLI - Un algerino di 35 anni è stato arrestato a Chiaia. L'uomo aveva adocchiato lo zaino di un giovane bagnante di 16 anni all'interno del quale era custodito il telefono cellulare. La vittima del tentato furto lo ha scoperto, dirigendosi verso di lui per recuperare il maltolto. L’algerino, dopo aver sferrato un calcio al 16enne, facendolo cadere, ha lanciato lo zaino tra gli scogli. Successivamente, raccolte da terra due bottiglie, non ha esitato a lanciarle contro chi tentava di ostacolarlo, raccogliendo, successivamente, due cocci di vetro che tratteneva tra le mani a mò di arma. Ne è nato un inseguimento con gli amici della vittima che, in tenuta da mare, si sono lanciati alle calcagna del ladro.

Arrivati nei pressi della Riviera di Chiaia ladro e inseguitori si sono imbattuti in una poliziotta della Stradale, fuori servizio, che procedeva sul suo scooter. La donna ha avvicinato i ragazzi, raccogliendo il loro racconto.  Gli agenti della sezione Volanti del Commissariato di Polizia “S. Ferdinando”, transitando in zona per i servizi di prevenzione e controllo del territorio, hanno notato il gruppo di giovani fermi a parlare con l’agente. Al fine d’impedire che l’algerino facesse perdere le proprie tracce, un agente della Volante è disceso dall’auto salendo in sella dello scooter della poliziotta raggiungendo così, e bloccando, il 35enne.

La vittima del furto è dovuta ricorrere alle cure mediche per le ferite riportate, giudicate guaribili in 10giorni. Il cittadino algerino, privo di documenti, è risultato irregolare sul territorio italiano, oltre ad avere a suo carico un provvedimento di rintraccio ed espulsione dallo stato svizzero del 2015. I poliziotti lo hanno condotto presso il carcere di Poggioreale, perché responsabile del reato di tentata rapina impropria.

© Riproduzione riservata