Mercoledi 20 settembre 2017 13:16

Professore a giudizio per molestie sessuali, bufera in una scuola di Portici




PORTICI (NA) - Un insegnante di una scuola media di Portici, in provincia di Napoli, è stato rinviato a giudizio per presunti abusi su alcune sue alunne 14 anni circa due mesi fa ma, come riporta Il Mattino, continua ad insegnare in quanto all'ufficio scolastico regionale non è mai giunta alcuna comunicazione da parte della Procura della Repubblica che indaga sull'accaduto.

I fatti contestati al docente sarebbero avvenuti, circa un anno e mezzo fa, nell'istituto Santagata. A renderli noti sarebbero state le presunte vittime, parlando con i genitori, le quali hanno riferito di attenzioni morbose. Dichiarazioni rese anche alle forze dell'ordine e ai magistrati nel corso di un incidente probatorio disposto dal gip Nicola Quatrano il quale ha poi accolto la richiesta di rinvio a giudizio formulata dal pm Francesca Falconi per atti sessuali su minorenne aggravati dalla continuazione.

Da quanto raccontato e da quanto si legge nelle motivazione «Il professore nel corso delle lezioni di chitarra tenute dallo stesso in orario pomeridiano, presso l'istituto Carlo Santagata in Portici, compiva con le minori atti sessuali consistiti in carezze sulle natiche e tra le cosce». Ma non solo, «in un'occasione, il professore dopo essersi messo nella tasca anteriore dei pantaloni da lui indossati l'accordatore, invitava una minorenne ad andare a riprenderselo» e un'altra volta aveva fatto la stessa cosa con delle monete.

Tali atti sono stati considerati «diretti in modo inequivoco a indurre le minori a toccargli le parti intime». Pertanto il gip Roberta Attena ha deciso di mandare il docente a processo. La prima udienza si terrà il prossimo 19 dicembre.

© Riproduzione riservata