Tragedia sfiorata al Comune di Avellino, 68enne senza soldi si da fuoco. Salvato




AVELLINO - Tragedia sfiorata negli uffici del Comune di Avellino, dove un uomo di 68 anni, in preda alla disperazione per difficoltà economiche, si è dato fuoco. Grazie al pronto intervento delle persone presenti e degli impiegati comunali, l'uomo è stato salvato riportando soltanto lievi ustioni. L'uomo, residente nel quartiere popolare di Rione Parco, da tempo aveva fatto richiesta dell'assegnazione definitiva di un'abitazione, di buoni libri per consentire all'unica figlia di studiare e di aiuti economici ma preso dalla disperazione stamane ha tentato l'estremo gesto entrando nel municipio con due bottiglie di liquido infiammabile che si è versato addosso prima di darsi fuoco con un accendino. Tuttavia grazie alla tempestività degli altri impiegati è stata evitata la tragedia. Al momento il 68enne è in ospedale per i dovuti controlli. © Riproduzione riservata