Sabato 18 novembre 2017 03:39

Pozzuoli, la denuncia dei residenti: sesso e droga nella necropoli romana




POZZUOLI – L’incuria e il degrado sembrano aver preso il sopravvento sulla necropoli romana di Via Celle a Pozzuoli. A denunciare la situazione di grave abbandono in cui versano le millenarie tombe degli antichi romani sono proprio i residenti della zona, che da mesi lamentano un continuo via vai di tossicodipendenti e giovani coppie. Secondo le segnalazioni degli abitanti, infatti, nonostante l’area sia chiusa al pubblico, sempre più spesso giovanissimi scavalcano i cancelli per intrufolarsi all’interno e bivaccare o consumare rapporti sessuali. Non solo, la necropoli sarebbe diventata negli ultimi tempi luogo di ritrovo per i tossicodipendenti, come testimoniano le decine di siringhe ritrovate tra i mausolei funerari assieme spazzatura e preservativi. Come se ciò non bastasse, i visitatori abusivi hanno perfino adibito a wc di fortuna un rudere abbandonato nell’area antistante la necropoli romana. I residenti, preoccupati ed esasperati dalla situazione, chiedono l’intervento immediato dell’amministrazione per porre fine al degrado con cui sono costretti a fare i conti quotidianamente. © Riproduzione riservata