Martedi 26 settembre 2017 18:28

Morta dopo lite con l’ex, convalidato l’arresto del giovane
Il gip del tribunale di Napoli Nord ha confermato l'arresto del giovane, per lui l'accusa è omicidio volontario

11 settembre 2017



NAPOLI - Convalidato l'arresto del giovane di 24 anni che, venerdì scorso, ha trascinato per alcuni metri l'ex fidanzata mentre era a bordo della propria auto, determinandone la morte. Il ragazzo è attualmente agli arresti domiciliari nel parco in cui risiede, a Mugnano di Napoli. Il gip del Tribunale di Napoli Nord, Barbara del Pizzo, ha confermato l'accusa di omicidio volontario. Il 24enne, dunque, resterà confinato all'interno della propri abitazione.

Nel corso dell'interrogatorio di garanzia tenuto oggi, l'accusato ha confermato quanto dichiarato tramite il suo legale subito dopo il fatto, quando si difese parlando di un incidente e spiegando di voler ancora bene alla ragazza. Il giovane ha raccontato di aver trovato al suo ritorno a casa l'ex nel parco in cui abita, di aver avuto con lei un battibecco, e di averle infine comunicato di non voler più riallacciare alcuna relazione. L'arrestato ha anche riferito di essersi allontanato con l'auto a velocità molto ridotta, e di non essersi accorto che la ragazza si era aggrappata alla vettura.

© Riproduzione riservata