Sabato 18 novembre 2017 18:33

Orrore tra Napoli e Palermo, madre inviava video porno della figlia 13enne




NAPOLI - Nuovo episodio di pedopornografia sull'asse Napoli-Palermo. Una quarantaquattrenne napoletana costringeva la figlia tredicenne a masturbarsi, riprendeva la scena e la inviava a un quarantenne palermitano. L'orrendo accordo è stata scoperto grazie ad un'inchiesta della Procura di Napoli che ha portato a due ordinanze di custodia cautelare. La donna è ai domiciliari, mentre l'uomo è in carcere. Entrambi dovranno rispondere di violenza sessuale e detenzione di materiale pedopornografico. Gli arresti sono stati eseguiti dagli agenti del commissariato di Scampia, della squadra mobile di Napoli e del commissariato Brancaccio di Palermo. La piccola ha raccontato lo squallido rituale a cui era suo malgrado sottoposta, la sua testimonianza si è rivelata fondamentale insieme agli accertamenti sul materiale informatico sequestrato. © Riproduzione riservata