Abusava sessualmente delle quattro nipotine, arrestato zio orco a Giugliano in Campania

11 dicembre 2016



GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA) - Sono state abusate sessualmente dallo zio per dieci anni. Dal 2002 al 2012 quattro cuginette, tutte di età compresa tra i 5 e gli 8 anni, hanno vissuto nel completo terrore dell'uomo nero che ricopriva le vesti del loro zio.

Le bimbe, ora adolescenti, in tutti questi anni hanno portato dentro un segreto inconfessabile: i continui soprusi da parte dello zio orco che abusava della loro ingenuità per soddisfare i suoi istinti perversi fino a quando avevano 8 anni.

Secondo quanto raccontato dalle vittime, lo zio le obbligava ad abbassarsi gli slip e a praticare sesso orale. La più grande, ritenuta la più matura, era costretta a visionare materiale pornografico per poi ripetere quanto appreso.

Anni di paura e di frustrazione per le ragazze che hanno segnato la loro infanzia e la loro vita fino a quando una, ora 16enne, ha deciso di confessare tutto ai genitori superando la vergogna, tipica di chi è vittima di violenza. La notizia si è subito sparsa a macchia d'olio in famiglia, facendo sorgere ai genitori delle altre adolescenti il terribile sospetto che anche le loro figlie siano state vittime dello zio orco. Mai nessun dubbio si è rivelato più vero: tutte le ragazze hanno confessato di essere state toccate e molestate.

L'uomo, ora 49enne, residente a Giugliano in Campania, in provincia di Napoli, ha inizialmente negato ogni cosa difendendosi davanti al giudice di essere vittima di una montatura della famiglia della moglie con la quale ha un brutto rapporto. Tuttavia contro di lui ci sono le pesantissime testimonianze e le relazioni degli psicologi che hanno indotto il gip a disporre l'arresto ai domiciliari per lo zio orco in attesa del processo.

© Riproduzione riservata