Domenica 22 ottobre 2017 21:09

Torre Annunziata, prende un caffè e rivela al barista: «Sto per suicidarmi». Donna di 51 anni salvata in extremis
Dalle testimonianze del marito è emerso che la donna soffriva di patologie depressive e che aveva tentato il suicidio già un mese fa

12 febbraio 2017



TORRE ANNUNZIATA (NA) - Tragedia sfiorata a Torre Annunziata, in provincia di Napoli, dove una donna di 51 anni ha tentato il suicidio all'interno del proprio appartamento in via Litoranea.

La confessione al barista

La 51enne, sposata e madre di un figlio piccolo, era andata a prendere un caffè in un bar poco distante da casa, confessando al barista i suoi propositi di togliersi la vita. A quel punto il barista ha lanciato l'allarme: alcuni vicini hanno provato a sfondare la porta di ingresso, ma senza successo. Intanto sul posto sono giunti gli agenti di polizia che sono riusciti a introdursi nell'abitazione, scassinando la porta blindata con un'asta di ferro.

Una scena agghiacciante

Una volta dentro i militari hanno sorpreso la donna con un coltello da cucina in mano e i polsi grondanti sangue: poco prima dell'intervento della polizia,l'aspirante suicida aveva assunto 20 compresse di un potente psicofarmaco. Per questo è stata trasferita d'urgenza all'ospedale Maresca, dove al momento resta sotto stretta osservazione medica. Successivamente, dalle testimonianze del marito è emerso che la donna soffriva di patologie depressive e che aveva tentato il suicidio già un mese fa.

© Riproduzione riservata