Sabato 23 settembre 2017 09:33

Caos primarie Napoli, Bassolino all’Augusteo. Tensione e disordini all’esterno del teatro




NAPOLI - Momenti di tensione questa mattina all'esterno del teatro Augusteo, location che Antonio Bassolino ha scelto per la convention #Napoliriparte. Un preambolo ad una possibile candidatura a sindaco di Napoli per l'ex governatore che non intende sanare la spaccatura creatasi dopo l'ombra dei brogli sulle primarie dello scorso 6 marzo che hanno visto trionfare Valeria Valente per una manciata di voti. «Bassolino, Napoli non ti vuole» è lo slogan scandito da alcuni contestatori presenti all'esterno della struttura nella centralissima via Toledo. Travestiti da Pulcinella e agitando sacchi di spazzatura, gli oppositori, capitanati da Mimmo Mignano che ha annunciato di volersi candidare anche lui sostenuto da una lista di operai, hanno sfiorato il contatto fisico con i sostenitori di Bassolino. Solo l'intervento delle forze dell'ordine ha evitato che il tutto degenerasse. Sulla concitata mattinata è intervenuto il Sindacato unitario giornalisti della Campania: «Stamattina, a margine della manifestazione di Antonio Bassolino al teatro Augusteo di Napoli, alcuni giornalisti, fotografi e cameraman sono stati aggrediti e insultati da un gruppo di sostenitori di Bassolino, tra i quali anche ex consiglieri comunali». La denuncia dei consiglieri nazionali campani della Fnsi è chiara: «Un atteggiamento vergognoso e gravissimo che condanniamo fermamente. Chiederemo ai cameraman le immagini per identificare e denunciare i responsabili di questo ignobile comportamento. È inaccettabile che in un Paese civile i giornalisti vengano ancora presi di mira mentre fanno il loro lavoro». © Riproduzione riservata