Sabato 23 settembre 2017 00:31

Casi sospetti di legionella alle terme di Villamaina. Morto un anziano




AVELLINO - In via cautelativa sono state sospese dall'Asl di Avellino  tutte le attività terapeutiche èresso la struttura termale a Villamaina, nell'Irpinia, dopo alcuni casi sospetti di legionella che hanno riguardato alcune persone anziane che si erano sottoposte a cure inalatorie e aerosol. Tre i casi sospetti accertati, secondo l'Asl, verificatisi tra 25 maggio e 9 giugno scorsi: si tratta di pazienti residenti nel comune di Sperone, in provincia di Avellino, uno dei quali deceduto dopo il ricovero nell'ospedale di Nola, in provincia di Napoli. Per l'azienda sanitaria i pazienti presentavano sintomatologie caratterizzate da febbre alta, refrattaria ad ogni tipo di terapia, dispnea e astenia. Ai tre casi già accertati nelle ultime ore altri tre casi di legionella sono stati segnalati. Si tratta di pazienti residenti nei comuni irpini di Montefredane e Villamaina, che nello stesso periodo avevano effettuato trattamenti termali nella stessa struttura. L'Asl, in una nota, ha poi ricordato che la legionellosi non si può trasmettere da persona a persona ma attraverso flussi di aerosol e di acqua contaminata. © Riproduzione riservata