Martedi 24 ottobre 2017 04:25

Ucciso otto anni fa per aver rubato in casa del boss, arrestato il killer




TORRE DEL GRECO (NA) - Dopo otto anni di indagini è stato risolto l'omicidio di Raffaele Ecuba, all'epoca appena 30enne, ex fedelissimo del clan Gargiulo, ucciso a Torre del Greco il 3 maggio del 2007 mentre andava a lavorare. Ecuba fu ucciso da un boss emergente di Torre del Greco per avere commesso un furto in casa sua e a otto anni di distanza i carabinieri di Torre Annunziata hanno arrestato questa mattina Francesco Paolo Raiola, scissionista del clan Di Gioia, con le accuse di omicidio premeditato, detenzione, porto e spari in luogo pubblico aggravato dalla finalità mafiosa. Per gli inquirenti Raiola, già detenuto nel carcere di Rebibbia per l'omicidio di Gaetano Di Gioia ed il tentato omicidio di Isidoro, per il quale è stato condannato all'ergastolo, fu lui a sparare contro Ecuba, ucciso con 10 colpi di pistola perchè aveva osato svaligiare l'appartamento del suo killer: uno sgarro pagato con il sangue e con la vita. © Riproduzione riservata