Venerdi 18 agosto 2017 08:46

Strage di Secondigliano, è morto il vigile Cinque




NAPOLI - E' morto dopo due mesi di agonia Vincenzo Cinque, l'agente della Polizia Municipale rimasto ferito nella strage di Secondigliano del 15 maggio scorso. L'agente, che quel giorno, nonostante fosse fuori servizio non aveva esitato a scendere in strada per fermare il traffico durante il raptus omicida dell'infermiere Giulio Murolo, era stato colpito al collo e al torace e ricoverato all'ospedale San Giovanni Bosco, dove è deceduto poche ore fa. L'agente, 64 anni, diventa così la quinta vittima della sparatoria dopo Luigi Murolo, Concetta Uliano (rispettivamente fratello e cognata dell'assassino), il capitano della polizia locale Francesco Bruner e Luigi Cantone, colpito mentre era in strada a bordo del suo scooter. L'amministrazione comunale ha già avviato l'iter per il conferimento della medaglia d'oro al valore civile. © Riproduzione riservata