Lunedi 20 novembre 2017 00:58

Percosse e violenze per costringerli ad abbandonare la propria abitazione a Bagnoli: 4 arresti




NAPOLI - Percosse, minacce e violenze nei confronti di una coppia di coniugi per costringerli ad abbandonare un alloggio popolare che volevano, invece, destinare a persone legate a un gruppo camorristico dei quartieri Bagnoli-Agnano di Napoli. E' quanto emerso nel corso delle indagini coordinate dalla Procura antimafia partenopea e condotte dai carabinieri della compagnia di Bagnoli. Quattro le persone destinatarie di altrettante misure restrittive per i reati di percosse, violenza privata e minacce, aggravati dalle finalità mafiose. Gli indagati sono ritenuti affiliati, all'epoca dei fatti, al clan camorristico capeggiato da un boss attualmente detenuto, e successivamente transitati, come scrive il procuratore aggiunto Filippo Beatrice «nell'avverso gruppo criminale diretto dalla moglie di un noto pregiudicato detenuto, detto "o' scugnato", e da un altro pregiudicato». © Riproduzione riservata