Mercoledi 20 settembre 2017 09:38

La pasta di Gragnano per i poveri di Rio De Janeiro. L’iniziativa del pastificio Di Martino




RIO DE JANEIRO - La Campania torna protagonista a Rio. Dopo l'impresa di Abagnale e Di Costanzo, a far tornare sotto i riflettori la nostra regione è l'iniziativa del Pastificio Di Martino, che porta la sua pasta di Gragnano nella mensa per poveri istituita dallo chef Massimo Bottura e dalla sua associazione Food for Soul, nel quartiere Lapa di Rio De Janeiro. Approfittando delle Olimpiadi 2016, infatti, Bottura ha scelto di portare un po' di gusti italiani per le strade della capitale brasiliana, a deliziare i palati dei tantissimi 'ultimi' della metropoli con l'aiuto finanziario - e non solo -  di uno dei pastifici più importanti dello Stivale. Infatti Giuseppe Di Martino, Ad del Pastificio, ha accettato di aiutare lo chef in questa esperienza inviando ben trecento tonnellate di pasta, che saranno distribuite in 45 giorni. Il progetto di aprire per tutto il periodo delle Olimpiadi la mensa per poveri di Lapa, inoltre, deve la sua fortuna oltre al Pastificio Di Martino e all'associazione Food for Soul, anche all'associazione Gastromotiva e ai tantissimi chef volontari, che cucineranno gli 'scarti' delle mense olimpioniche, rivisitandoli in ricette tutte dedicate ai meno fortunati. Una di queste - da quanto ha fatto sapere Bottura - sarà la finta carbonara, cucinata con gli spaghetti di Gragnano saltati con bucce affumicate di banana. RefettoRio - questo il nome dato alla mensa - ha aperto i battenti lo scorso 9 agosto e ha uno scopo ben preciso: ridare dignità agli 'ultimi', proponendo loro dei piatti nuovi e in linea con una politica che serva a sensibilizzare sui grossi sprechi di cibo che, soprattutto in eventi del genere, rappresentano un vero e proprio schiaffo alla miseria. «Quando Massimo Bottura, amico di lunga data, mi ha chiesto di accompagnarlo in questa nuova entusiasmante avventura - ha spiegato Giuseppe Di Martino -  non ho esitato un attimo. Mi piace poter essere il “megafono” delle sue idee visionarie. Come Pastificio Di Martino sosteniamo con piacere il progetto Gastromotiva RefettoRio come sponsor e siamo felici di portare in Brasile, alla mensa dei più deboli, degli invisibili, la buona pasta italiana, la pasta di Gragnano, alimento sano e genuino, gioioso e amato in tutto il mondo.». ©Riproduzione riservata