Giovedi 23 novembre 2017 19:40

Villa Literno. Incendiano rifiuti farmaceutici, arrestati dai carabinieri




CASERTA - I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe hanno arrestato due persone in via dei Mille a Villa Literno. I due, un italiano e un ghanese senza fissa dimora, sono stati sorpresi i mentre erano intenti ad appiccare un incendio con rifiuti speciali consistenti in suppellettili e contenitori plastici tra cui una tanica e due raccoglitori per lo smaltimento dei farmaci all’interno del cortile di un’abitazione in stato di abbandono, ex sede di un laboratorio di analisi cliniche. Alla vista dei militari i due hanno tentato di darsi alla fuga ma sono stati subito bloccati. Uno dei due ha opposto resistenza cercando di divincolarsi con violenza. I due sono stati arrestati, in flagranza di reato, per combustione illecita di rifiuti e resistenza a pubblico ufficiale. L'italiano è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, mentre il cittadino ghanese è stato trattenuto presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa di essere giudicati con rito direttissimo. Le fiamme sono state domate dai Vigili del Fuoco di Aversa.