Domenica 22 ottobre 2017 01:06

Accoltellò compagno di scuola a Napoli, il gip: «Fortemente influenzato da modelli delinquenziali»
Per il gip il 14enne sebbene nel corso dell'udienza di convalida abbia mostrato segnali di pentimento «Non è apparso efficacemente seguito dalla famiglia alla risoluzione legale dei conflitti e al rispetto per la vita umana»




NAPOLI - «Nonostante la giovane età e l'incensuratezza appare già fortemente influenzato da modelli di comportamento delinquenziali». E' quanto ha scritto dal gip del Tribunale per i minorenni di Napoli nelle motivazioni del provvedimento cautelare con il quale è stato collocato in una comunità il 14enne che lo scorso 6 ottobre 2016 all'uscita di scuola, nel centro storico di Napoli, accoltellò, ferendolo al petto, un compagno di classe.

«L'elevata pericolosità ed aggressività del ragazzo, sebbene nel corso dell'udienza di convalida abbia mostrato segnali di pentimento - si continua a leggere - non è apparso efficacemente seguito ed orientato dall'ambiente familiare alla risoluzione legale dei conflitti e al rispetto per la vita umana».

Secondo il gip «solo all'esito di una più approfondita osservazione in un contesto fortemente contenitivo potranno valutarsi la genuinità e l'affidabilità dei propositi di cambiamento espressi dal minore».

© Riproduzione riservata