Lunedi 18 dicembre 2017 15:54

«Ti taglio la testa se non paghi», coppia di usurai arrestata a Gragnano
Una coppia di insospettabili è stata arrestata a Gragnano. I due erano in realtà dei feroci usurai, pronti a minacciare di morte le vittime

12 ottobre 2017



NAPOLI - Prestiti usurai con interessi annuali fino al sessanta percento. E chi era in ritardo subiva minacce di ogni tipo. «Ti taglio la testa se non paghi», urlavano alle vittime. Un  impiegato di un ente locale per il servizio antincendio sui Monti Lattari di 59 anni e la moglie, una casalinga di 61 anni, sono stati arrestati dai carabinieri grazie alla denunce di chi subiva i loro ricatti. La coppia, residente a Gragnano, prestava soldi con interessi altissimi nel comprensorio di Sorrento. I due avevano creato una rete di contatti sul territorio in grado di fungere da ragnatela per persone bisognose di denaro - somme cospicue, nell'ordine di decine di migliaia di euro - che i due rendevano immediatamente disponibili. In particolare una vittima, nel giro di qualche anno, da un prestito di 17.500 euro è stata costretta dietro pesantissime minacce documentate a pagare, solo di interessi, oltre 40mila euro.

© Riproduzione riservata