Mercoledi 15 agosto 2018 13:19

Napoli. Tre arresti nelle Case Celesti, così i pusher nascondevano la droga
Tre spacciatori sono stati arrestati dai carabinieri nel complesso delle Case Celesti di Secondigliano grazie ad una microcamera

13 febbraio 2018

NAPOLI - Tre spacciatori sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo operativo della compagnia Stella nella piazza delle "Case Celesti", considerata roccaforte del clan Marino, a Secondigliano. Ai fermi si è arrivati grazie alle indagini, iniziate a settembre dello scorso anno. I militari si sono insospettiti a causa dei movimenti dei tre pusher, protagonisti di uno strano andirivieni dal tetto di una delle palazzine dell'insediamento di edilizia popolare. È stata una microcamera installata sul ballatoio che dà accesso al terrazzo ad incastrare i tre. Le registrazioni acquisite a settembre hanno permesso di notare come, all'interno di un lungo cassone che scorreva su binari all'interno di una parete, i tre nascondevano cocaina, eroina, crack ed anfetamine, per un peso complessivo di 5 chilogrammi.

© Riproduzione riservata