Rapina alla gioielleria di Frattamaggiore, arrestate tre persone
Tre persone sono state arrestate dai carabinieri con l'accusa di essere organiche alla banda che sabato scorso ha rapinato una gioielleria di Frattamaggiore

13 febbraio 2018

NAPOLI - I carabinieri del gruppo di Castello di Cisterna hanno arrestato tre persone, di 27, 29 e 41 anni, con l'accusa di essere componenti della banda che, sabato scorso, ha rapinato una gioielleria a Frattamaggiore. Durante il raid uno dei rapinatori è rimasto ucciso da un colpo di pistola esploso dal gioielliere. Un altro membro del gruppo è stato bloccato e arrestato da un poliziotto fuori servizio subito dopo la rapina. Sui tre fermati gravano gravi indizi di colpevolezza. Due di questi avrebbero partecipato attivamente, il terzo avrebbe fatto da palo. Tra gli arrestati c'è un ferito. I militari hanno eseguito i provvedimenti di fermo emessi dal pm della Procura di Napoli Nord. Due dei fermati hanno reso confessione ai magistrati della Procura aversana già nella notte, durante l'interrogatorio presso la caserma dei carabinieri di Caivano. Nei confronti del terzo, i gravi indizi di colpevolezza sono emersi grazie al rinvenimento, a seguito di perquisizione domiciliare, di un giubbino e di un paio di scarpe utilizzate, secondo un video acquisito, nel corso della tentata rapina.

© Riproduzione riservata