Martedi 17 ottobre 2017 07:44

Pizza contro Mc Donald’s, in campo anche il Movimento 5 Stelle




Nella battaglia tra pizzaioli e Mc Donald's interviene il Movimento 5 stelle. Tutto nasce da uno spot della nota catena di fast food americana in cui un bambino, a cui viene proposta una pizza, preferisce mangiare al Mc Donald's. Tanti le reazioni di condanna per questa "pubblicità comparativa" che, secondo molti, scredita la pizza napoletana, la pietanza italiana più famosa all'estero. Dopo le varie iniziative a Napoli contro la campagna pubblicitaria di Mc Donald's, arriva - direttamente dal blog di Grillo - la presa di posizione di Valeria Ciarambino, candidata del Movimento alle prossime elezioni regionali. «Il M5S  - annuncia la Ciarambino - presenterà un ricorso all'Agcom per chiedere di oscurare lo spot di McDonald's che prende di mira la pizza italiana. Il messaggio dello spot è che un fast food McDonald's - simbolo per eccellenza del junk food, cioè del cibo-spazzatura - sia più buono della pizza, simbolo della cucina italiana e del mangiar bene. Non possiamo permettere che McDonald's ridicolizzi il fiore all'occhiello e il simbolo della gastronomia italiana senza battere ciglio». Non solo. La Ciarambino chiede anche di ritirare la sponsorizzazione di McDonald's da Expo 2015. «Se McDonald's offende l'Italia - prosegue la pentastellata -, l'Italia può far benissimo a meno di McDonald's, a maggior ragione per l'Expo, che dovrebbe promuovere le eccellenze enogastronomiche e non di certo il cibo da fast food. Il tema dell'Expo è "nutrire il Paese", non ingrassarlo. Siamo i soli a difendere le nostre eccellenze». © Riproduzione riservata