Venerdi 24 novembre 2017 15:33

Tragedia a Casoria, dipendente dell’Asl Napoli 1 si suicida. Aperta un’inchiesta

13 aprile 2017



CASORIA (NA) - Tragedia a Casoria, in provincia di Napoli, dove un uomo di 63 anni, dipendente dell'Asl Napoli 1, si è suicidato lanciandosi dalla finestra del proprio appartamento in via Casillo. Purtroppo non c'è stato nulla da fare, l'uomo è morto sul colpo.

Da quanto accertato il 63enne lavorava presso l'ufficio del provveditore, oggetto delle perquisizioni e dei sequestri messi in atto dalla Guardia di Finanza nei giorni scorsi.

Articoli correlati

Bufera all'Asl Napoli 1: perquisizioni e sequestri per appalti truccati. Indagata il provveditore

L'uomo non era tra gli indagati nell'inchiesta sugli appalti per l’acquisto di prodotti elettromedicali nel cui ambito sono indagati per concorso in turbativa d’asta Loredana Di Vico, dirigente del settore acquisizione beni e servizi dell’Asl, il compagno e due fratelli di lui. Tuttavia qualcosa ha turbato il 63enne tanto da indurlo a togliersi la vita dopo aver salutato per l'ultima volta moglie e figli una volta usciti di casa. Stando a quanto appreso da tempo la vittima era attanagliato da problemi familiari.

Sulla sua morte la magistratura ha aperto un'inchiesta.

© Riproduzione riservata