Domenica 24 settembre 2017 23:00

Italia-Belgio, l’esordio della Nazionale agli europei non riscalda Napoli




NAPOLI - C'era una volta la magia della Nazionale. Il fenomeno nazionalpopolare delle partite dell'Italia che, a Napoli più che altrove, monopolizzava l'attenzione. Bandiere da mettere alle finestre, maglie dell'Italia contraffatte e trombette facevano la fortuna dei venditori ambulanti che, in occasione di mondiali ed europei, spuntavano ad ogni angolo di strada. Oltre i due spasmodici mesi di Italia '90 e la follia collettiva in occasione dei mondiali del 1982, Napoli aveva sempre risposto presente in quanto ad entusiasmo quando l'Italia era chiamata all'esordio in una grande manifestazione. Stavolta, però, l'accoglienza è più fredda. POCHE BANDIERE - Non c'è stato, come da tradizione, il proliferare delle bandiere ai balconi e alle finestre. Certo, qualche inossidabile tifoso azzurro non ha mancato di imbandierare gli esterni della propria casa, ma niente a che vedere con il colpo d'occhio di qualche anno fa. Anche i venditori ambulanti sono diminuiti. Basta pensare che, a Fuorigrotta, non se ne contano più di cinque. Sparutamente, nelle zone più popolari, si sente il suono di qualche trombetta, ma l'atmosfera degli europei non ha ancora accolto i vicoli e le strade della città. FREDDEZZA PARTENOPEA - Alla base dello scarso entusiasmo c'è la scarsa empatia che questa Nazionale suscita nei tifosi partenopei. Il ct Antonio Conte, ex Juventus, non è amatissimo all'ombra del Vesuvio. L'esclusione del centrocampista del Napoli Jorginho, tra l'altro, non ha certo aiutato il tecnico ad entrare nel cuore del pubblico napoletano. L'Italia, inoltre, annovera in rosa un solo calciatore napoletano, Lorenzo Insigne, che non fa parte della formazione titolare. Ad aumentare la freddezza, i pronostici degli esperti che vedono questa Nazionale sfavorita rispetto alle corazzate di Germania, Spagna e Francia. La truppa tricolore, stavolta, non parte certo con i favori del pronostico. Ma la storia ci insegna che è meglio così. © Riproduzione riservata