Martedi 17 ottobre 2017 22:13

Casalnuovo. Video hard sul web, si è suicidata Tiziana: non ha retto vergogna e cattiverie




NAPOLI - «Stai facendo il video? Bravo». Una frase, entrata nell'immaginario collettivo, simbolo di un video che ha rovinato per sempre la vita della ragazza. Tiziana Cantone non ce l'ha fatta a superare la vergogna e l'aggressione del web. Si è suicidata a Casalnuovo, dove viveva, a soli 31 anni. Lo riferisce il Corriere del Mezzogiorno. Non ha retto la ferocia con cui migliaia di persone l'hanno derisa, umiliata, denigrata. In un mondo dove puntare il dito e scagliare la prima pietra è troppo facile, lei era una vittima semplice da fagocitare. Minacce, offese, ironie: ha dovuto subire di tutto dopo che il video a sfondo sessuale di cui era protagonista ha iniziato a circolare nel web. La sua vita è stata totalmente stravolta, le è sfuggita dalle mani. Ha tentato di ritrovare serenità trasferendosi per qualche mese in Toscana, prima di rientrare in Campania. Nelle ultime settimane aveva ottenuto una sentenza favorevole per il diritto all'oblio. Il giudice aveva deciso che quel maledetto video doveva scomparire. Ma non è stato abbastanza. Si è tolta la vita quest'oggi, impiccandosi con un foulard. Nessuno ha potuto ridarle quel che le era stato tolto. Brutalmente e senza appello.