Domenica 24 settembre 2017 17:48

Inaugurato lo sportello trans a Napoli, ma i condomini protestano: «Non li vogliamo»
Il nuovo sportello trans è stato inaugurato quest'oggi all'Arenaccia ma non sono mancati i momenti di tensione con alcuni condomini.




NAPOLI - Non sono mancati i momenti di tensione ma il nuovo sportello trans e transgender è stato inaugurato ugualmente quest'oggi a Napoli. Lo sportello di ascolto dell'Associazione Transessuali Napoli, sito all'Arenaccia in via Marchese Giuseppe Palmieri, offrirà conforto a tutti coloro che subiscono discriminazioni o vessazioni a causa dell'orientamento sessuale. L'iniziativa, in collaborazione con la cooperativa Dedalus e FederConsumatori, è stata osteggiata da alcune donne che hanno tentato di far saltare l'inaugurazione, dicendo di «non volere trans nel proprio condominio». L'ostracismo è stato superato e, alla fine, tutto è filato liscio.

All'inaugurazione hanno partecipato l’assessore regionale alle pari opportunità, Chiara Marciani, e l’assessore comunale Daniela Villani oltre  al portavoce regionale dei Verdi, Vincenzo Peretti, e i consiglieri regionali Rosario Stornaiuolo e Francesco Emilio Borrelli. Quest'ultimo, su facebook, ha stigmatizzato l'atteggiamento delle condomine: «Purtroppo, nonostante l’approvazione della legge sulle unioni civili e i tanti passi in avanti, c’è ancora tanta intolleranza verso chi ha orientamenti sessuali diversi da quelli che vengono considerati “normali” e uno sportello come questo che si apre oggi può dare un aiuto concreto a chi deve scontrarsi, ogni giorno, con intolleranza e ignoranza come dimostra anche il tentativo di alcune donne del quartiere che sono arrivate e hanno tentato di impedire la manifestazione e l’ingresso dell’assessore Villani perché non vogliono le trans nel loro palazzo».

© Riproduzione riservata