Giovedi 23 novembre 2017 00:46

Scoperta stamperia clandestina a Casoria, blitz della Guardia di Finanza




NAPOLI - Nell'ambito di un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Trani, gli uomini della compagnia della Guardia di Finanza di Bari hanno smantellato una stamperia attiva nel Napoletano e destinata alla creazione di banconote contraffatte dirette al mercato dei falsari in Puglia.

Durante le operazioni è stato arrestato un pregiudicato di Casoria, che gestiva i locali in cui era stata allestita la stamperia abusiva. Nel locale sono state inoltre trovate marche da bollo, diversi cliché per stampare euro e dollari, oltre 5000 francobolli, macchinari per la stampa e più di 500 banconote italiane ed estere - alcune delle quali in fase di completamento. Fra il materiale utilizzato per la riproduzione dei tagli sono state trovate anche lamine in oro e argento sulle quali era stampato l'ologramma presente sulle banconote in euro.

I tagli maggiormente riprodotti sono quelli da 20 e 50 euro, e quelli da 100 dollari. L'uomo che si trovava nella stamperia è stato arrestato in flagranza di reato ed è stato immediatamente tradotto nel carcere di Poggioreale, dove dovrà attendere di esser giudicato per i reati di falsificazione di monete e valori di bollo e di ricettazione. 

Le indagini, coordinate dalla Procura di Trani, si sono svolte in un lungo arco temporale  nel corso del quale sono stati eseguiti diversi pedinamenti e intercettazioni che hanno condotto gli uomini delle Fiamme Gialle di Bari direttamente al laboratorio nascosto in provincia di Napoli.

© Riproduzione riservata