Venerdi 24 novembre 2017 02:03

Napoli, rissa in strada con coltelli: feriti due poliziotti




NAPOLI - Momenti concitati quelli vissuti a Napoli, in pieno centro storico. Nel pomeriggio di oggi circa quaranta persone si trovavano ammassate sotto un palazzo di vico Fontanelle alla Zabatteria, tra via Marina e piazza Nicola Amore, a sbraitare contro altre persone affacciate ad un balcone. Dagli insulti si è presto passati alle vie di fatto: secondo quanto si apprende dall'edizione online de Il Mattino, dall'abitazione hanno iniziato a volare sulla folla oggetti di vario tipo, mentre dalla strada qualcuno ha provato a forzare il portone di ingresso per raggiungere l'appartamento situato al secondo piano. La situazione ha rischiato di degenerare quando dal palazzo sono uscite due persone, armate rispettivamente di un coltello da macellaio e di un'accetta, decise ad affrontare il gruppo rivale. Nonostante la presenza di alcuni agenti del commissariato Vicaria, sopraggiunti sul posto pochi minuti prima, è scattata la mega rissa. A farne le spese proprio due poliziotti, che nel tentare di sedare gli animi hanno riportato delle ferite di arma da taglio alle mani. Per mettere fine alla bagarre è stato necessario l'intervento di altre volanti inviati dai commissariati di zona. Numerose persone sono state bloccate ed identificate, le armi sequestrate. Il motivo della rissa non è ancora stato confermato, ma le prime indiscrezioni dicono che le cause sono da ricondurre ad un recente fatto di cronaca cittadino, che ha visto una ragazza sequestrata e rapata a zero dall'ex fidanzata del suo uomo. Secondo quanto è filtrato, pare che il gruppo che si era radunato sotto al balcone della palazzina fosse convinto che la ragazza vittima della punizione si trovasse nascosta all'interno dell'appartamento. © Riproduzione riservata