Napoli, maxi operazione a Pianura, arrestati 28 uomini dei clan Pesce-Marfella e Mele

14 marzo 2017



NAPOLI - Operazione anticamorra della polizia di Stato contro i clan Pesce-Marfella e Mele, attivi nel quartiere di Pianura a Napoli. Gli agenti hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 28 persone ritenute organiche ai clan. L'operazione, scattata all'alba, è coordinata dalla Dda. I reati contestati sono associazione per delinquere di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, omicidio, porto e detenzione illegale di armi, estorsione, ricettazione, reati aggravati dal metodo mafioso. Contestualmente i poliziotti stanno eseguendo anche un sequestro di denaro ritenuto provento dello spaccio di droga.

Il lavoro degli investigatori ha portato all'identificazione e all'arresto dei presunti capi e affiliati dei due clan. Identificati anche i mandanti e gli esecutori materiali dell'omicidio di Luigi Aversano, ritenuto affiliato al clan Mele, ucciso dai rivali del clan Pesce-Marfella, il 7 agosto del 2013. Le indagini della Squadra Mobile hanno messo sotto la lente d'ingrandimento le attività delle due organizzazioni, in guerra a Pianura per la gestione dei traffici illeciti legati allo spaccio di sostanze stupefacenti e alle estorsioni ai danni di commercianti.

© Riproduzione riservata