Giovedi 21 settembre 2017 19:28

Trenitalia dichiara guerra ai baby teppisti: aumenta la videosorveglianza




NAPOLI - Ha dichiarato guerra Trenitalia ai baby teppisti che ormai quotidianamente assaltano le stazioni campane. Al via dunque una campagna di prevenzione e contrasto agli episodi di vandalismo che hanno come principale bersaglio treni, viaggiatori e personale ferroviario. L'ultimo risale a lunedì scorso a Napoli dove nelle stazioni della linea 2 di piazza Garibaldi e Mergellina alcuni teppisti minorenni hanno infastidito viaggiatori e ferrovieri con epiteti, atteggiamenti minacciosi o aggressivi e lancio di oggetti di vario genere. «Il loro atteggiamento - spiega Trenitalia - arreca danni economici e d'immagine all'azienda oltre che disagi ai viaggiatori». Tuttavia episodi di violenza e di teppismo nei metrò non risparmia nemmeno le zone centrali come la stazione Amedeo dove orde di ragazzini urlano, gettano oggetti contro le banchine, lanciano sassi contro i treni in corsa portando alla frantumazione dei vetri o addirittura ferendo i passeggeri per non parlare di usufruire poi gratuitamente del servizio di trasporto. Una situazione sempre più insostenibile alla quale la direzione regionale Campania di Trenitalia ha detto basta promulgando una serie di provvedimenti intenti a migliorare gli standard qualitativi del servizio. «Abbiamo chiesto ed ottenuto la necessaria collaborazione di Protezione aziendale, Rete ferroviaria italiana e Polfer per intraprendere tutte le azioni necessarie a ridurre il fenomeno e tutelare tanto la clientela quanto lo stesso personale dipendente - si legge in una nota diffusa da Trenitalia - A tal fine è stato avviato anche un monitoraggio costante di treni e stazioni, con l'ausilio dei sistemi di videosorveglianza, per fornire alle autorità competenti quanto necessario a individuare i responsabili e agire per vie legali con ipotesi di reato per interruzione di pubblico servizio e richiesta risarcimento danni». © Riproduzione riservata