Mercoledi 16 agosto 2017 17:04

Omicidio Fortuna Loffredo, minacce ai familiari. L’avvocato Pisani inseguito dai “mazzieri”




NAPOLI - Si respira tensione al Parco Verde di Caivano a seguito di alcune minacce nei confronti dei familiari di Fortuna Loffredo, dove si è raggiunto il culmine quando l'avvocato Angelo Pisani, è stato inseguito da diversi mazzieri - picchiatori scelti fra le frange più basse dei clan camorristici - a bordo di quattro scooter. A metà fra un tentativo di linciaggio e un avvertimento, l'inseguimento si è prolungato fino allo svincolo dell'asse mediano, dove i facinorosi hanno fatto dietro front. Un episodio che sancisce il culmine di un'operazione di 'chiusura' del Parco Verde ai giornalisti che tentano di mettervi piede. Una presenza poco gradita ai signorotti locali, sempre pronti a lanciare macabri avvertimenti: qui niente telecamere e microfoni, pena il linciaggio. L'azione si colloca ad un giorno dall'udienza del tribunale del riesame per Raimondo Caputo, l'uomo accusato di aver abusato della piccola Fortuna, prima di lanciarla dall'ottavo piano di una palazzina, e probabilmente autore anche di altri tre abusi. Ed è nell'ambito di questi altri tre presunti casi che fra due giorni, all'indomani dell'udienza del riesame, saranno ascoltate le tre bambine, nella prima delle due udienze dell'incidente probatorio, che hanno permesso di risalire alla figura di Caputo. ©Riproduzione riservata