Mercoledi 23 agosto 2017 04:04

Donna decapitata a Milano, la vittima era napoletana. Testa trovata in cortile




MILANO -  Orrore in zona Lambrate a Milano dove una donna di 52 anni, napoletana ma residente nel capoluogo lombardo da diversi anni, è stata prima accoltellata e poi decapitata. L'efferato delitto è avvenuto intorno alle due di notte in un condominio di via Amedeo dove la donna, alcuni precedenti per spaccio, è stata raggiunta da un transessuale originario dell'Ecuador che al culmine di una violenta lite le ha sferrato diverse coltellate concludendo la sua furia omicida decapitandola e lanciando la testa nel cortile della palazzina. Ad assistere alla raccapricciante scena alcuni vicini che hanno prontamente chiamato i carabinieri che, intervenuti sul posto, hanno sfondato la porta ed immobilizzato l'omicida  in evidente stato di alterazione. Il transessuale è stato condotto prima in ospedale per curare alcune ferite da taglio per poi essere trasferito al carcere di San Vittore. Già partite le indagini dei militari dell'arma per comprendere il movente che ha portato il presunto assassino ad agire con tanta violenza. Si scava nella vita della vittima per capire se la lite sia scaturita per motivi legati a questioni di droga o prostituzione. Nel frattempo il pm Elio Ramondini ha già disposto l'autopsia sulla vittima e gli esami tossicologici di rito. © Riproduzione riservata