Martedi 26 settembre 2017 16:30

Follia a Quarto, lite tra coniugi degenera in maxi rissa: sette arresti




QUARTO (NA) - E' di sette arresti e diversi contusi il bilancio di una maxi-rissa scoppiata a Quarto, in provincia di Napoli, generata da un litigio tra due coniugi, lui 35 anni, lei 27. I due, secondo quanto ricostruito dai carabinieri della locale tenenza, avevano iniziato a discutere animatamente in strada, in via Primo Maggio, quando sono sopraggiunti i rispettivi familiari a dar man forte alle parti in causa. La situazione è così improvvisamente degenerata, i presenti sono passati alle vie di fatto ed hanno iniziato ad affrontarsi a suon di pugni e calci dando vita ad una rissa furibonda. Una pattuglia dei carabinieri, in transito durante un servizio di perlustrazione per il controllo del territorio, ha notato la scena ed è intervenuta, ma non è riuscita a sedare la lite prima dell'arrivo dei rinforzi. La giornata di follia si è conclusa all'ospedale Santa Maria delle Grazie, dove i medici hanno diagnosticato lesioni e contusioni varie, con prognosi dai tre ai cinque giorni. Ferito anche un maresciallo dei carabinieri, colpito durante le concitate fasi della colluttazione. In sette, tutti residenti a Quarto, sono stati arrestati e sono adesso in attesa del processo per direttissima: le accuse nei loro confronti sono di rissa, violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Tra loro ci figurano anche i due coniugi. © Riproduzione riservata