Mercoledi 23 agosto 2017 02:29

Spaccio di droga gestito da famiglie nel napoletano, coinvolti anche minori. 23 arresti




BOSCOTRECASE (NA) - Associazione armata finalizzata al traffico di stupefacenti, aggravata dal coinvolgimento di minori in età scolare, questo il motivo dell'ordinanza cautelare nei confronti di 23 persone, di cui 13 già in stato di detenzione in carcere, nell'ambito di un'inchiesta denominata "Thor". Sono ancora in corso gli arresti ai domiciliari e in carcere da parte degli agenti di polizia del commissariato di Torre Annunziata, ordinanze emesse dalla Dda di Napoli, i quali durante il blitz hanno sequestrato quasi un chilogrammo e mezzo di cocaina, e due chili di canapa indiana e marijuana. Scoperta, dunque, nel corso delle indagini una fitta rete di spaccio di droga che andava dalla gestione fino alla vendita al dettaglio completamente gestita da nuclei familiare attivi nella zona di Boscotrecase, in provincia di Napoli, e che vede coinvolti anche bambini dell'età compresa tra i 7 e i 10 anni. Tra gli arrestati 5 donne delle quali nessuna aveva compiti di manovalanza. Una, in particolare, secondo gli inquirenti, ricopriva un ruolo di vertice e verosimile tutte disponevano di pusher minori di 14 anni, e quindi non imputabili, per la consegna delle dosi e il ritiro dei soldi dagli acquirenti. © Riproduzione riservata