Falsi incidenti, arrestato a Nola un giudice di pace


NOLA (NA) - Si è conclusa questa mattina un'inchiesta della Procura della Repubblica di Roma che ha sgominato un'organizzazione che traeva profitto da incidenti stradali e altre tipologie di sinistri che, in realtà, non erano mai avvenuti.

Al giro di truffe prendevano parte avvocati, periti, medici e perfino un giudice di pace del circondario di Nola, nei confronti dei quali è stato disposto l'obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria.

Le indagini, portate avanti dalla Guardia di Finanza di Napoli, hanno portato alla luce le dinamiche secondo le quali agiva il gruppo di facinorosi. In particolare, il giudice riceveva regali e denaro in cambio della sua condiscendenza nell'ambito delle cause per risarcimento intentate dagli avvocati, con l'aiuto di periti e medici.

© Riproduzione riservata