Giovedi 24 agosto 2017 08:50

Blitz al centro storico di Napoli: multe e sequestri a ristoranti e baretti




NAPOLI - Si è svolta, durante lo scorso fine settimana, l'operazione ad alto impatto dei carabinieri della compagnia di Napoli, durante la quale i militari hanno anche effettuato controlli nei confronti di alcuni esercizi commerciali del centro storico cittadino. Una denuncia, circa un quintale di merce sequestrata e circa 15mila euro di multe a carico di alcuni esercenti della zona. Questo il bilancio di un week-end di duro lavoro da parte delle forze dell'ordine che, posizionatesi in punti strategici in abiti borghesi, sono riuscite mettere un tampone ad alcune falle del sistema commerciale del centro e dei luoghi della movida partenopea. Infatti, presso i baretti di piazza del Gesù, i carabinieri hanno colto in flagranza il titolare di un locale che vendeva alcoolici a minorenni. L'uomo è stato poi denunciato a piede libero e i ragazzini riconsegnati alle famiglie, a ciò si è aggiunta la contestazione della mancata affissione del cartello del divieto di vendita di alcoolici ai minorenni per altri cinque locali della zona. Spostandosi verso via Chiaia, invece, sono state elevate contravvenzioni a varie attività commerciali e di ristoro. Tre pescherie sarebbero finite nel mirino dei carabinieri, venendo multate per scarse condizioni igienico-sanitarie e, contestualmente alla sanzione monetaria, è stato disposto il sequestro di circa cinquanta chili di mitili tenute in cattivo stato di conservazione. Non è andata meglio a tre ristoranti siti nel centro storico, nei confronti dei quali sono state emesse contravvenzioni per carenze igienico-sanitarie, nell'ambito della pulizia dei locali e del trattamento delle stoviglie. Anche in questo caso, oltre alle multe, è stato disposto il sequestro di una quarantina di chili di alimenti privi della garanzia di provenienza. ©Riproduzione riservata