Favoreggiamento all’immigrazione clandestina, arresto all’aeroporto di Capodichino




NAPOLI - Gli agenti della polizia di frontiera dell’aeroporto di Capodichino, nel corso delle attività di verifiche documentali finalizzate al contrasto del fenomeno dell’immigrazione irregolare, hanno arrestato, nei giorni scorsi, una cittadina italiana di 50 anni, ritenuta responsabile del reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina e possesso di documenti falsi validi per l’espatrio, in concorso con un cittadino albanese 19enne. Secondo quanto accertato, la donna stava tentando di imbarcarsi sul volo Napoli–Londra, fingendosi madre del 19enne per il quale ha esibito una carta d’identità contraffatta. «I due arresti - spiegano le forze dell'ordine - si collocano nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione dei fenomeni migratori irregolari, anche diretti verso Paesi europei, particolarmente attenzionati in seguito alle vicende connesse agli attentati terroristici». © Riproduzione riservata