Sabato 25 novembre 2017 12:00

Napoli. Doppio scippo tra piazza Cavour e via Pessina, arrestato 20enne

15 gennaio 2017



NAPOLI - Un giovane di 20 anni del rione Sanità è stato denunciato a piede libero dalla Polizia per i reati di rapina e furto con strappo in concorso con un complice, ancora da identificare. Nella serata di ieri, in sella al suo scooter, si è reso responsabile del furto di due smartphone tra via Pessina e piazza Cavour. Il secondo episodio ha visto come vittima una donna di 60 anni. Dopo aver allertato gli agenti della sezione “Como-Torino” dell’Ufficio Prevenzione Generale, ha riferito che, mentre era intenta a parlare con il suo Samsung S3, all'altezza della stazione della metro, era stata raggiunta alle spalle da due individui in sella ad uno scooter, che le avevano strappato dalle mani il cellulare mentre stava conversando.

Benché scossa dell’accaduto, ha riferito la targa dello scooter dei due rapinatori, Il mezzo è risultato di proprietà di N.D.A., 20enne del quartiere Sanità. Il giovane, assente presso la sua abitazione, è stato invitato dalla Polizia a far rientro a casa, ove si è presentato un’ora più tardi. Avendo immaginato il motivo per cui i poliziotti si erano presentati presso la sua abitazione, il giovane ha riferito spontaneamente di aver commesso, con la complicità di un amico, lo scippo di un telefonino in via Pessina, intorno alle 18,30. Il 20enne ha aggiunto, inoltre, di essersi disfatto del telefono, vendendolo ad un extracomunitario nella zona del mercato della Maddalena, per 35 euro.

E’ stato così che i poliziotti, che stavano indagando per la rapina ai danni della 60enne in Piazza Cavour, sono venuti a conoscenza dello scippo commesso dal giovane 3 ore prima in via Pessina. Il giovane è stato anche indagato per il reato di favoreggiamento dinanzi alla reticenza nel comunicare il nome del suo complice.

© Riproduzione riservata