Mercoledi 13 dicembre 2017 21:46

Chiede di spostare l’auto che ostruisce il passaggio, autista Anm aggredito al Vomero

15 febbraio 2017



NAPOLI - Chiede di spostare l'auto e viene aggredito a schiaffi e sputi: protagonista dell'incresciosa vicenda un autista Anm in transito al Vomero. Erano circa le 22.30 di ieri quando il conducente alla guida del mezzo 181 diretto a Fuorigrotta si è trovato impossibilitato a proseguire la corsa a causa di alcune vetture parcheggiate in seconda fila in via Cilea, nei pressi di una nota paninoteca.

La vergognosa aggressione

A quel punto l'autista ha pregato alcuni automobilisti di spostare i propri mezzi, ma alla sua richiesta un giovane, che con la sua macchina parcheggiata esattamente di fronte il bus ostruiva il passaggio, lo ha aggredito. Subito dopo il balordo si è dato alla fuga, mentre alcuni passeggeri segnalavano il tutto alle forze dell'ordine. Nonostante il pestaggio appena subito, l'autista ha proseguito la corsa e, dopo aver lasciato il bus in deposito, si è recato in ospedale per farsi refertare.

La denuncia del sindacato

«Sono oramai diventate insopportabili le condizioni in cui siamo costretti ad operare quotidianamente - riferisce Adolfo Vallini, del coordinamento provinciale Usb - Manca un adeguato controllo del territorio e un relativo piano di intervento contro la sosta selvaggia. Veniamo aggrediti tutti i giorni da automobilisti indisciplinati che ci obbligano ad effettuare continue e pericolose violazioni al codice della strada e da utenti esasperati per i disservizi e le lunghe attese alle fermate. Un rinnovato appello affinché i responsabili della sicurezza e dell’ordine pubblico intervengano per mettere finalmente la parola fine a questa mancanza di civiltà oramai radicata in molti punti della città. Come USB abbiamo realizzato una mappatura delle zone rosse e consegnato un dossier al dirigente e ai manager in cui chiedevamo di intervenire per garantire la sicurezza e la regolarità dell’esercizio. Purtroppo nessuna azione concreta è stata messa in campo per risolvere il problema».

 

© Riproduzione riservata