Lunedi 25 settembre 2017 10:04

Camorra, maxisequestro da dieci milioni di euro al clan Miccio




NAPOLI – I militari del Centro operativo della Dia di Napoli hanno sequestrato dieci milioni di euro nei confronti di due soggetti storicamente legati al clan Misso del rione Sanità. A portare gli inquirenti sulle tracce dei due fratelli, diverse operazioni finanziarie apparse da subito piuttosto sospette, al punto da spingere gli investigatori a richiedere una rogatoria internazionale presso alcuni istituti di credito svizzeri, al fine di esaminare le posizioni patrimoniali dei due. Dall’attività investigativa è emerso che entrambi i soggetti costituiscono esponenti di spicco di uno dei più influenti gruppi camorristici della città e che le attività economiche loro riconducibili sono state condotte impiegando denaro illecito proveniente dalle azioni criminali del clan. È scattato così il provvedimento di confisca nei confronti di beni mobili e immobili per un valore di oltre dieci milioni di euro: a finire nel mirino del Tribunale di Napoli 21 unità immobiliari, 8 società, un negozio di tabacchi e valori bollati, 20 tra autoveicoli e motoveicoli, 47 depositi bancari e 11 polizze assicurative. © Riproduzione riservata