Mercoledi 13 dicembre 2017 04:13

Caccia, l’Enpa dura contro le Regioni: «Massacrano la fauna selvatica»




ROMA - Il consigliere nazionale dell'Enpa e responsabile dell'ufficio Fauna Selvatica, Annamaria Procacci, ha attaccato duramente le associazioni venatorie e le Regioni italiane, colpevoli di «massacrare il patrimonio di fauna selvatica». «Se le associazioni venatorie - ha dichiarato la Procacci in una nota - intendono davvero impegnarsi per la tutela dell'ambiente e “dell'arricchimento e conservazione del patrimonio faunistico”, allora c'è una sola cosa che devono fare: appendere la doppietta al chiodo. Tutti sappiamo del resto che - prosegue - in Italia l'illegalità è dilagante nei confronti dei selvatici e per questo in Europa siamo ormai diventati un vero e proprio caso. Dati di Lipu-Birdlife segnalano come ogni anno sul nostro territorio vengano abbattuti illegalmente almeno 5,6 milioni di uccelli selvatici. Gravissimo dunque lo smantellamento dei sistemi di controllo. E in questo scenario non manca chi “spara” sulla legge: quelle regioni che, con ripetuti tentativi di deregulation venatoria o con l'emanazione di calendari venatori insostenibili, si pongono in violazione delle norme nazionali (legge 157/92) ed europee».