Funerali Tiziana, la madre della 31enne: «Mia figlia non meritava questo. Fermiamo la violenza sul web»




CASALNUOVO DI NAPOLI (NA) - «Mia figlia non meritava questo, non ha mai tradito nessuno», ha detto la mamma di Tiziana Cantone, la 31enne suicida a Mugnano di Napoli dopo la diffusione del video hard, postato sul web a sua insaputa, al termine dei funerali tenuti a Casalnuovo nella chiesa di San Giacomo Apostolo. «Il sacrificio di mia figlia non deve essere vano. È necessario agire per fermare questa violenza di massa sul web, Tiziana è stata uccisa da tutto questo», ha continuato la donna straziata dal dolore. Lo stesso messaggio è stato ribadito dal parroco, don Giuseppe Ravo, che ha celebrato il rito funebre. «Preghiamo per la conversione di chi vive nella malvagità. Dobbiamo fare in modo che ci siano leggi che tutelino queste persone. Così riusciremo ad amarci e rispettarci. Dobbiamo guardarci negli occhi e parlarci davvero, quella virtuale non è vera comunicazione. Per questo dobbiamo smetterla: in Italia abbiamo più telefonini che abitanti. Tiziana è stata uccisa anche dall'isolamento». All'uscita dalla chiesa il feretro è stato salutato da un applauso e dal lancio di palloncini bianchi. Accanto alla famiglia tantissime persone che si sono volute stringere al dolore.