Mercoledi 23 agosto 2017 17:46

Napoli, tre immigrati irregolari del Gambia terrorizzano la “Ferrovia”




NAPOLI - Tre rapine in sei ore. Una banda composta da tre immigrati irregolari provenienti dal Gambia ha seminato il panico nell'area della "Ferrovia", a Napoli. I tre spietati rapinatori - di 18, 20 e 21 anni - non si sono fatti scrupolo di picchiare selvaggiamente una delle vittime, un profugo senegalese. La rapina più violenta, secondo quanto ricostruito dagli agenti della sezione "Volanti" dell'Ufficio Prevenzione Generale, è stata ad un venditore ambulante, di quelli che stazionano ai semafori. Lo hanno picchiato pur di portargli via quanto in suo possesso, alle sei del mattino, in vico Ferrovia. Poi hanno proseguito nella loro giornata di "lavoro", rubando l'iPhone al marito della titolare di un bar di piazza Carlo III.

Le indagini sono scattate dopo la denuncia di  un profugo senegalese, costretto a consegnare soldi e cellulari. A quel punto sono scattati gli arresti. Quando gli agenti si sono presentati a casa del più giovane per arrestarlo, questi ha aperto la porta impugnando un coltello e minacciandoli. I tre dovranno rispondere del reato di rapina pluriaggravata e ricettazione, in concorso.

© Riproduzione riservata