Lunedi 20 novembre 2017 23:36

Napoli. Litiga con il gestore del bar, baby gang accoltella 47enne: tre arresti

16 febbraio 2017



NAPOLI - Hanno 16, 18 e 19 anni, i tre giovani che, nella notte di lunedì scorso, dopo aver malmenato un 47enne, non hanno esitato a ferirlo, alla coscia sinistra, con un coltello. Motivo del pestaggio avvenuto a Napoli un alterco tra l'uomo e il titolare di un bar per il mancato pagamento di una consumazione. Da qui la vendetta: uno dei partecipanti alla brutale aggressione, infatti, ha legami di parentela con il gestore del locale.

Ad intervenire gli agenti della sezione volanti del commissariato di polizia Vicaria-Mercato, che, mentre transitavano in via Soprammuro, sono stati contattati dalla moglie della vittima che ha riferito dell'aggressione. La donna, avendo assistito all'accoltellamento ha fornito utili dettagli circa i tre malviventi che sono, poi, scappati a bordo di un'autovettura.

Nel frattempo l'uomo è stato soccorso dai medici dell’ospedale Loreto Mare, che hanno constatato che il colpo inferto alla gamba, per soli 10 centimetri, non aveva reciso l’arteria femorale.

Le immediate indagini dei poliziotti hanno consentito di identificare i giovanissimi: i due maggiorenni sono stati arrestati mentre il minorenne è stato denunciato in stato di libertà ed affidato ai genitori. Per tutti, i reati contestati sono quelli di concorso in lesioni aggravate dall’utilizzo di un’arma da taglio.

Gli agenti di polizia hanno, inoltre, sequestrato i telefoni cellulari e scoperto che, attraverso un social network, i tre giovani si erano scambiati messaggi, dove si vantavano e commentavano l’aggressione nei confronti del 47enne.

© Riproduzione riservata