Giovedi 21 settembre 2017 14:18

Spunta il totem del Migrante e scatta la polemica, «deturpa la veduta»




NAPOLI - E' spuntato come un fungo, dalla notte al giorno si è erto nella stazione marittima di Napoli un totem in acciaio corten, alto 12 metri, deturpando la veduta della Tavola Strozzi. Si tratta di un monumento sacrario con l'urna del Migrante ignoto autorizzata dalla Guardia Costiera e dal Genio civile con il nullaosta da parte della Soprintendenza in occasione del 150esimo anniversario del Corpo della Capitaneria di Porto. «» Sebbene il progetto culturale che si cela dietro l'opera di Mario Molinari, che firmò un'altra scultura molto simile, il totem della Pace, è protesta su facebook dove gli utenti hanno bocciato in tronco il monumento al Migrante in quanto pregiudica sia la filosofia della nuova piazza disegnata da Alvaro Siza sia la veduta della Tavola Strozzi o di altre stampe antiche, già impedite dalla fontana del Nettuno, che comunque è pregevole, e dal totem sgorbio alla Stazione marittima. Così il comitato ha chiesto la rimozione dell'opera con una lettera indirizzata al ministro dei Beni culturali e al turismo, Dario Franceschini. © Riproduzione riservata