Giovedi 21 settembre 2017 01:51

Controlli a tappeto nella Terra dei Fuochi: piovono arresti, denunce e sanzioni

16 marzo 2017



NAPOLI - Tre arresti, 142 denunce e 62 multe: è il bilancio delle operazioni di controllo effettuate nelle prime due settimane di marzo dai carabinieri di Napoli e Caserta nella Terra dei Fuochi. Le indagini, finalizzate alla repressione dei reati ambientali, hanno condotto all'arresto di tre persone sorprese mentre scaricavano rifiuti speciali in un rogo appiccato su un terreno agricolo appartenente ad una delle tre.

Nel mirino delle forze dell'ordine sono finite inoltre 134 persone accusate di reati vari come gestione e trasporto non autorizzato di rifiuti speciali, abbandono di rifiuti, realizzazione di discariche abusive o scarico di acque reflue senza autorizzazione, ma anche abusivismo edilizio e violazione delle norme per la sicurezza sui luoghi di lavoro. Proprio in riferimento a quest'ultima ipotesi di reato, gli agenti hanno identificato ben 41 lavoratori privi di regolare contratto di lavoro, 13 dei quali extracomunitari.

Nel corso delle operazioni sono stati sequestrati 20 ettari di terreno, 6 discariche abusive, un oleificio, 8 opifici, 17 officine meccaniche, un cantiere edile, 10 fabbricati, 2 stabilimenti produttivi, 5 autolavaggi, 800 chili di materiali ferrosi nonché 70 chili di alimenti scaduti, il tutto per un valore pari a 650mila euro.

© Riproduzione riservata