Giovedi 23 novembre 2017 21:32

Picchiarono e rapinarono prete in una chiesa a Fisciano, arrestato un complice




SALERNO - Fu brutalmente malmenato, legato con nastro adesivo ad una sedia e poi chiuso nel bagno della sacrestia di una chiesa a Fisciano, in provincia di Salerno, un sacerdote nel corso di un'efferata rapina messa a segno lo scorso 19 dicembre 2015 da due uomini di cui uno è stato individuato ed intercettato dai carabinieri di Salerno ieri pomeriggio. Si tratta di un albanese di 24 anni a cui è stata notificata un'ordinanza di arresto nel carcere Poggioreale di Napoli per un altro colpo analogo. L'episodio risale alla sera del 19 dicembre quando il prete venne sorpreso dai due rapinatori incappucciati e armati all'uscita dalla canonica della chiesa di Sant'Anna dove si era recato per riavviare la caldaia. Dopo essere stato preso a calci e pugni, i due, sotto la minaccia di una pistola e di un cacciavite, lo costrinsero a rivelare dove custodiva i soldi. I rapinatori, successivamente, chiusero il sacerdote nel bagno della sacrestia per fare razzia, indisturbati, degli oggetti sacri di valore. © Riproduzione riservata