Compravendita di loculi nel cimitero di Poggioreale, sequestrate otto cappelle




NAPOLI - Otto cappelle gentilizie di rilevanza storica, poste nel "quadrato" monumentale del cimitero di Poggioreale, a Napoli, sono state sequestrate stamane dai militari della sezione di polizia giudiziaria della Guardia di Finanza in esecuzione di un provvedimento emesso dal gip del Tribunale partenopeo su richiesta della Procura della Repubblica nell'ambito di un'inchiesta sulla compravendita di loculi. Il provvedimento è stato emesso nei confronti di un appartenente ad una famiglia di imprenditori di pompe funebri, indagato per truffa aggravata ai danni del Comune di Napoli nonché di privati cittadini che secondo le indagini aveva acquisito la disponibilità delle otto cappelle, oggi finite sotto sequestro. L'inchiesta è scattata, lo scorso anno, a seguito della segnalazione di una cittadina francese la quale, durante una visita turistica a Napoli, si è recata al cimitero di Poggioreale constando che all'antica cappella di famiglia, risalente a un trisavolo dei Borbone, era stata cambiata denominazione e con essa anche le chiavi di accesso. © Riproduzione riservata