Domenica 24 settembre 2017 23:19

Incredibile su un treno della Circumvesuviana, rissa tra atei e un credente
Scontro fisico tra un credente e due atei a bordo di un treno della Circumvesuviana, il motivo del contendere era l'esistenza o meno di Dio

16 giugno 2017



NAPOLI - Atei contro credenti, e finisce a botte. L'incredibile rissa è scoppiata a bordo di un treno della Circumvesuviana. A bordo di un convoglio in viaggio da Baiano verso Napoli, racconta Il Fatto Vesuviano, due amici erano intenti a discutere dell'esistenza o meno di Dio. Il loro discorso, basato sulla tesi dell'assenza di verità nelle religioni, ha titillato i timpani di un credente che viaggiava nello stesso scompartimento.

L'uomo si è inserito nella discussione, cercando di convincere la coppia di amici che Dio esiste. La discussione, però, ha preso una brutta piega. I toni sono diventati via via più alti e si è trascesi in un furibondo scontro fisico. I due amici hanno aggredito l'interlocutore, malmenandolo dinanzi agli altri viaggiatori. Solo l'intervento degli altri passeggeri ha evitato conseguenze più gravi per il povero credente che, in ogni caso, ha sporto denuncia.

© Riproduzione riservata