Due truffe ad anziani sventate da alcuni cittadini a Napoli e a Gragnano: arrestati due giovanissimi




NAPOLI - Due casi di truffe ad anziani, uno a Napoli e l'altro a Gragnano, nel napoletano, sono state sventate dai carabinieri grazie alla segnalazione di alcuni cittadini. Le vittime un 91enne ed una signora di 73 anni. Due le persone arrestate. Il primo caso a Napoli, ha visto autore della truffa da un ragazzo di 25 anni che, da quanto accertato, si è presento al 91enne come un amico del nipote e gli ha avanzato la richiesta di farsi consegnare ben 1.200 euro da dare al suo parente impossibilitato a raggiungerlo o a telefonargli. L'anziano gli ha creduto, ha racimolato i soldi che aveva in casa e proprio quando stava per consegnarli al truffatore, un conoscente, insospettito ha allertato i carabinieri. Il 25enne, alla vista dei militari, ha tentato la fuga, ma invano: è stato raggiunto e arrestato. Ora è in attesa del processo. L'altro caso di truffa si è verificato a Gragnano. Anche questa volta il truffatore, un 21enne napoletano già noto alle forze dell'ordine, ha finto di essere il nipote di una signora di 73anni. Analoga situazione, il giovane ha chiesto alla donna di anticipare il pagamento per un computer che le sarebbe stato recapitato di lì a poco da un corriere. Anche qui un cittadino ha notato il truffatore e i suoi complici aggirarsi nella zona con un pacco sospetto tra le mani. Avendo intuito il malaffare ha chiamato così il 112. Il giovane è stato cosi bloccato subito dopo aver consegnato il "pacco" alla vittima e aver ricevuto 400 euro, per le quali aveva perfino rilasciato una ricevuta alla donna. Nel corso delle conseguenti attività sono stati sequestrati altri due pacchi confezionati allo stesso modo, oltre ad un blocchetto di ricevute. Il 21enne è stato denunciato anche per la truffa che aveva tentato poco prima ai danni di una 64enne. Il suo arresto è stato convalidato ed ora anch'egli è in attesa del processo.