Domenica 19 novembre 2017 04:03

Asta di beneficenza del cardinale Sepe, raccolti 120mila euro
Una parte dei fondi sono stati raccolti con l'asta, 2mila euro sono stati donati dall'Ordine degli ingegneri, 8.600 da un'imprenditrice e 60mila da un benefattore anonimo. Per il raggiungimento della cifra di 120mila, un imprenditore anonimo ha donato la parte restante

16 dicembre 2016



NAPOLI - L'asta di beneficenza promossa dall'arcivescovo di Napoli cardinale Crescenzio Sepe ha raccolto 120mila euro. Una parte 45mila e 200 euro raccolti con l'asta, 2mila euro donati dall'Ordine degli ingegneri, 8.600 da un'imprenditrice e 60mila da un benefattore anonimo. Per il raggiungimento della cifra tonda pari a 120mila, un imprenditore anonimo ha donato la parte restante.

Il pezzo battuto alla cifra più alta pari a 6mila euro è stato il set di posate in acciaio inox della coltelleria Haddad Jezzine donato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Gli altri doni del Capo dello Stato sono stati un vaso potiche per 2mila euro e una statuetta di provenienza ungherese, del valore di mille euro.

"L'ultima cena" in madreperla inviata da Papa Francesco è stata aggiudicata a 3.500 euro mentre si è fermato a 3mila euro il presepe in madreperla haliotis proveniente da Betlemme e a 2mila euro una lampada ad olio in terracotta. Il dono di Sepe, anello con quarzo citrino giallo miele, è stato assegnato a 2.300 euro.

© Riproduzione riservata