Giugliano, giovane di 18 anni rapinato del suo cellulare con la tecnica del “falso incidente”




GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA) - E' stato con tutta probabilità vittima della tecnica del cosiddetto "falso incidente" un giovane di 18 anni, aggredito e derubato del suo IPhone in via Arco Sant'Antonio, asse viario di collegamento tra Giugliano e Parete. L'espediente criminale consiste nel fingere, appunto, un lieve tamponamento, per costringere la vittima ad accostarsi e coglierla così di sorpresa allo scopo di derubarla. Ma stavolta non tutto ha funzionato alla perfezione.

Prima la botta alla testa, poi l'amaro risveglio

Il ragazzo era a bordo del proprio scooter quando due uomini a bordo di un'auto lo hanno tamponato facendogli perdere il controllo del mezzo. Il 18enne è rovinato a terra ed è svenuto dopo aver perso i sensi. Al suo risveglio l'amara sorpresa: il telefono cellulare era sparito. Motorino e portafogli erano invece ancora lì, le forze dell'ordine suppongono che i malviventi, spaventati alla vista della loro preda a terra priva di sensi, si siano accontentati del cellulare e abbiano concluso alla svelta la rapina, per poi fuggire via. Sull'episodio indagano i carabinieri. A riportare la notizia Teleclubitalia.

© Riproduzione riservata